Uomini e Palme

Palmiria

Palmiria: Gruppo Italiano Palme.

NEWSLETTER - MEMORANDUM
di Dies Palmarum

Inserisci la tua email :

Video e Photogallery

Festival dei Palmizi 2014

Il Festival dei Palmizi, noto come la giornata della festa dei parmureli, torna a far parlare di sé dopo oltre cinquanta anni.
Manifestazione cara alla tradizione sanremasca, organizzata in passato dal comitato Arti e Tradizioni, la Festa dei Palmizi, è stata nuovamente ripristinata per volere del Comune di Sanremo, che su proposta del Centro Studi e Ricerche per le Palme, la Famija Sanremasca e il Circolo Ligustico mira a recuperare l’antica e nobile lavorazione dell’intreccio di foglie di palme.

Sabato 5 aprile 2014 sulla piazza antistante la Cattedrale di San Siro, si è tenuta la rievocazione storica del mito di Capitan Bresca con scene e ambientazioni risalenti il XVI secolo,attraverso un percorso simbolico che ha segnato le tappe fondamentali di una tradizione che si rinnovava ogni anno in occasione delle feste pasquali. Tale ha avuto inizio con la ‘slegatura’ delle fronde di palma, i cui ciuffi venivano legati sulla sommità della pianta per far si che i germogli rimanessero di un colore candido. Ancora oggi si procede allo stesso modo.
Uomini e donne in costume d’epoca hanno mostrato la tecnica di slegatura e le fasi necessarie per il recupero dei bianchi germogli.

Successivamente si procedeva all'intreccio e durante l'ambientazione storica, mani esperte hanno intrecciato i palmizi fino ad ottenere parmureli di ogni forma e dimensione, così come avveniva nella tradizione delle antiche famiglie del ponente ligure. In questo contesto si è svolto il  Trofeo ‘I parmureli di Capitan Bresca’, gara a premi che ha visto la partecipazione di ‘maestri’ intrecciatori.

Durante la rievocazione si è potuto assistere ad un processo medioevale che ha visto a giudizio cittadini trasgressori delle leggi statutarie che regolamentavano il taglio e la compravendita delle palme. Dall’antica documentazione d’archivio, è confermata la rigorosa attenzione e vigilanza della giustizia nei confronti di quei cittadini colpevoli di trasgredire i regolamenti comunali.

Il tutto è stato accompagnato e reso ancor più prezioso dalla partecipazione de La Famija Sanremasca in un’esposizione di costumi d’epoca legati alla tradizione sanremasca, e le musiche medievali della Compagnia dei Musici Viandanti diretti da Freddy Colt.

In chiusura si è svolto il corteo nelle vie centrali della città che si è concluso sul porto vecchio, ove la celebre ‘barca delle palme’ recante vessillo della marina pontificia, ha atteso l’imbarco dei fasci di foglie di palme da trasportare a Roma.

La rievocazione storica è stata possibile grazie alla partecipazione dei volontari del ‘Rione Orso’ di Taggia, la Famija Sanremasca, la Compagnia stabile Città di Sanremo, il Consorzio Il Cammino, gli intrecciatori del Comune di Cervo, i ragazzi delle scuole elementari del Golfo Dianese e di Via Volta Sanremo. L’evento mira a celebrare le fortunate gesta di Capitan Bresca grazie al quale ancora oggi la Città di Sanremo invia ogni anno al Santo Padre, i parmureli intrecciati. Parteciperanno gli amministratori del Comune di Sanremo e il Vescovo della Diocesi di Ventimiglia-Sanremo Don Antonio Suetta.